Itinerario naturalistico e archeologico: Muraglie

muraglie vistaMuraglieLe Muraglie di Annibale sono parte di un antico impianto difensivo di origine brettia, databile intorno al IV-III a.C. Situate a un’altezza di 400 msl e a meno di 10 km in linea d’aria dalla fascia costiera, occupano la parte alta dell’omonimo altopiano di Muraglie, tra i due torrenti Trionto e Nicà.
blocchipietraBlocchiLa cinta muraria si estende oggi per circa 450 m con un’altezza massima dal suolo di 3 m, ma probabilmente il circuito originario doveva essere lungo circa 1,5 km. L’opera difensiva è costituita da blocchi di conglomerato locale (arenaria) non squadrati, disposti a secco a doppio paramento.
portaPortaSul lato a mare (lato nord-est), in corrispondenza di una antica via d’accesso dal litorale, si apre una porta rientrante con un corridoio interno di 15 m, decorata da un listello a rilievo. Più a sud è stata individuata una torre quadrangolare

Dalle Muraglie è possibile scorgere il cozzo Cerasello, su cui si trova un altro sito simile di maggiori dimensioni.

L’altopiano presenta le caratteristiche ambientali delle zone collinari: è ricoperto di lecci, pini, pere selvatiche (prunus communis, in dialetto piraino), origano, rovi, timo, mirtilli, more.

Per arrivare alle Muraglie

marottaMarottaLasciare la strada provinciale che conduce dal litorale a Pietrapaola in località Marotta, girando a destra e salendo. Sulla vostra destra si trova la montagna a punta Vignite, e una piccola casa colonica.
cozzo san nicolaCozzo S. NicolaProseguire fino allo spiazzale; di fronte si vedono cozzo S. Nicola e le alture di Caloveto. Lasciare qui la macchina e continuare a salire a piedi, le Muraglie saranno ben presto visibili sulla destra.